vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

ARRA - JAN KLEIHUES. CITTA' E ARCHITETTURA

Ravenna, 6 - 27 maggio 2009

La Scuola Superiore di Studi sulla Città e il Territorio e la Facoltà di Architettura "Aldo Rossi" dell’Alma Mater Studiorum Università di Bologna, in collaborazione con l’Urban Center del Comune di Ravenna, organizzano, nell’ambito del ciclo "Architettura a Ravenna" curato da Gianni Braghieri e Massimiliano Casavecchia,
JAN KLEIHUES. CITTA' E ARCHITETTURA.

Ravenna, 6 - 27 maggio 2009

La mostra presenta alcuni progetti dell’architetto Jan Kleihues, nato nel 1962 a Berlino. Nel 1996 ha fondato nella sua città lo studio associato Kleihues + Kleihues, insieme a Norbert Hensel e a suo padre Josef Paul Kleihues, che è stato uno degli architetti tedeschi più impegnati, dalla seconda metà del secolo scorso, nel riprendere i legami tra storia urbana e progetto. Jan Kleihues ha effettuato una lunga esperienza formativa e professionale presso gli studi di alcuni dei maestri dell’architettura contemporanea quali Peter Eisenman a New York, Daniel Libeskind a Berlino, e Rafael Moneo a Madrid. A Berlino ha progettato e realizzato le sue opere maggiori, presentate in questa esposizione attraverso disegni, modelli e fotografie. Tra queste un edificio direzionale e residenziale nella storica piazza reale dalla forma ottagonale, Leipziger Platz, due importanti hotel, uno nei pressi della Kurfürstendamm, l’altro nel cosiddetto Shellhaus-Quartier, accanto alla nota Shellhaus di Emil Fahrenkamp; è in fase di realizzazione inoltre il grande complesso urbano che ospiterà la sede del Bundenachrichtendienst, i servizi segreti tedeschi. Accanto a questi lavori, un’ulteriore sezione della mostra presenta alcuni tra i diversi progetti elaborati dallo studio Kleihues + Kleihues in occasione di concorsi internazionali di architettura: una torre per Tripoli (progetto vincitore), il progetto per l’Historisches Museum di Francoforte e infine il più recente progetto per la ricostruzione dello Schloβ di Berlino.

La mostra è accompagnata da un catalogo a cura di Matteo Agnoletto, Caterina Bernucci e Alessandro Tognon, edito dall’editrice Clueb di Bologna che, oltre a pubblicare disegni e immagini dei progetti esposti in mostra, contiene alcuni saggi interpretativi del lavoro di Jan Kleihues: tra questi un testo di Walter A. Nobel, anch’esso architetto berlinese, uno di Hanns Zischler, noto attore e saggista tedesco, e uno di Gino Malacarne, preside della Facoltà di Architettura "Aldo Rossi" di Cesena.

La mostra organizzata dalla Scuola Superiore e dalla Facoltà di Architettura dell’Università di Bologna è la prima in assoluto che ha luogo in Italia sull'opera di Jan Kleihues.

Alla giornata inaugurale, saranno presenti oltre a Jan Kleihues, curatore della mostra:

Giannantonio Mingozzi (Vicesindaco del Comune di Ravenna) Gabrio Maraldi (Assessore all’Urbanistica del Comune di Ravenna) Franco Stringa (Capoarea sezione pianificazione territoriale del Comune di Ravenna)
Gino Malacarne((Preside della Facoltà di Architettura "A. Rossi")Gianni Braghieri (Presidente del Corso di Laurea in Architettura della Facoltà di Architettura "A. Rossi")
Matteo Agnoletto(Curatore della mostra e del catalogo)
Giuseppe Sassatelli(Presidente della Scuola Superiore) Massimiliano Casavecchia (Direttore della Scuola Superiore)
Nullo Pirazzoli (Presidente dell’Ordine degli Architetti di Ravenna)
Antonio Penso(Direttore della Fondazione Flaminia di Ravenna)

Documenti