vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

CARTE IN TAVOLA

Ravenna, 23 - 30 novembre 2013

Sabato 23 novembre aprirà a Ravenna, in Santa Maria delle Croci, la mostra "Carte in tavola" che raccoglie alcune delle più interessanti copie su carta dei mosaici antichi, oggi patrimonio in parte sconosciuto, di scuole, istituzioni, fondazioni, e privati.

L’esposizione è uno dei momenti culminanti di un progetto per la catalogazione, il restauro, la conservazione e la valorizzazione dei cartoni musivi della nostra città, promosso congiuntamente dalla Scuola Superiore di Studi sulla Città e il Territorio dell’Università di Bologna,
dalla Fondazione RavennAntica,
dall’Accademia di Belle Arti di Ravenna,
dal CIDM (Centro Internazionale di Documentazione sul Mosaico),
dall’Istituto Statale d’Arte per il mosaico "Nervi-Severini" di Ravenna,
dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici di Ravenna,
dalla Fondazione Flaminia
e dalla Federazione delle Cooperative della Provincia di Ravenna.

Nel pomeriggio il lavoro verrà presentato alla stampa e agli attori principali della vita sociale, culturale, politica e imprenditoriale del nostro territorio, in occasione di una  "passeggiata nel patrimonio culturale invisibile".

Il viaggio, introdotto da Giuseppe Sassatelli, prevede tre tappe:
una visita eccezionale, guidata da Carlo Bertelli, alla Basilica di Sant’Apollinare Nuovo, una sosta a Santa Maria delle Croci per l’inaugurazione della mostra, accompagnati da Marcello Landi,
per poi approdare a Palazzo Baronio, dove nei locali dell’ex Circolo Cittadino, Massimiliano Casavecchia presenterà la ricerca svolta e gli obiettivi da perseguire.

L’obiettivo finale del progetto è quello di rendere fruibili i cartoni musivi, perché possano essere un veicolo di diffusione della conoscenza dei fatti artistici che hanno investito la nostra città, affiancando, se non addirittura sostituendo, le copie dei mosaici antichi che da anni viaggia per il mondo, rafforzando il connubio cultura e turismo e diffondendo il mosaico come cifra distintiva della nostra storia, nell’ambito della candidatura di Ravenna a Capitale Europea della Cultura.

La mostra resterà aperta fino al 30 novembre e sarà visitabile Sabato 23 novembre e Domenica 24 novembre dalle 10.00 alle 19.00 con ingresso da via Guaccimanni.

Da Lunedì 25 novembre  a Sabato 30 novembre dalle 10.00 alle 13.00 con ingresso da via Tombesi dall’Ova.